Bolzano (BZ)
Riqualifica energetica di una casa sotto tutela degli insiemi a Bolzano
Cliente: Privato

Collaboratori:
Arch Harald Kofler
Anno:2020
Tipologia:residenziale
CasaClima:B
materiale di costruzione:misto

La conversione e l'energica ristrutturazione della storica casa colonica, adiacente alle mura del monastero, è stata realizzata nella ricerca di equilibrio tra vecchio e nuovo, tra l'ambiente circostante vincolato e il linguaggio architettonico contemporaneo.

L'ex casa colonica con locali agricoli e magazzini doveva essere trasformata nella nuova residenza dei proprietari. Il desiderio dei committenti era quello di conservare il carattere storico della casa colonica e di combinarlo con un linguaggio architettonico moderno e contemporaneo e con il massimo comfort abitativo.

L'idea di base del progetto era quella di preservare verso l’esterno l'aspetto storico del maso, con il tetto a capanna e la copertura in coppi, la facciata in intonaco di calce, le finestre e le persiane in legno colorato verde, e di caratterizzare i nuovi elementi edilizi con un linguaggio architettonico chiaro e contemporaneo.
La scelta ridotta di pochi materiali, il concetto cromatico finemente calibrato e il linguaggio formale lineare e semplice hanno permesso di ottenere un insieme armonioso tra il tessuto edilizio storico e l'architettura contemporanea.

Al suo interno, l'intero edificio, ad eccezione dell'asse portante centrale, è stato completamente scavato e riprogettato. Il piano terra, con il suo concetto di open space e le transizioni fluide tra le aree comuni, inondate di luce, è stato deliberatamente progettato in un linguaggio architettonico moderno con grandi finestrate e porte a filo muro che si aprono sul giardino e sul vigneto del monastero. Il piano superiore invece, che ospita la zona notte con camere e bagni, si adatta alla struttura storica. Solo in alcune aree sono stati posti accenti attraverso viste mirate e aperture di facciata.

Particolare attenzione è stata posta nella scelta di materiali sostenibili e non dannosi per la salute; tutti gli intonaci interni sono stati realizzati con calce idraulica naturale NHL5 e, per ottenere il comfort abitativo desiderato, le pareti esterne sono state rifinite con un sistema di isolamento termico composito a base di silicato di calcio e un intonaco a base di calce naturale, entrambi certificati per la bioedilizia.
Come sistema di riscaldamento è stato scelto una pompa di calore aria-aria in combinazione con un impianto fotovoltaico installato sul tetto..

Le mansioni svolte del nostro studio tecnico comprendevano non solo lo sviluppo del progetto architettonico, dei dettagli costruttivi e della direzione architettonica dei lavori, ma anche il costante supporto e la consulenza dei clienti in tutte le questioni, e il coordinamento e la collaborazione con gli altri progettisti coinvolti nel progetto (interior design ruralurban, progettazione illuminotecnica Lichtstudio, progettazione degli spazi verdi).

Press & Media

Progetti simili

ricettivo
CasaClima: A

2023
bifamiliare
CasaClima: B

2020
residenziale
CasaClima: A

2022
Hai un'idea di progetto?
Allora parliamone insieme!